Ricerca per i centri antiviolenza in Italia

Comecitrovi

La mappa dei centri antiviolenza in Italia

A.U.R.O.R.A.

Socia DIRE

Aderente 1522

Indirizzo
c/o Centro Donna Via Parco Carelli 8/c - napoli (Napoli), Campania
Telefono
081/7953191
Fax
081/7953192
Tel emergenze
Email
centrodonna@comune.napoli.it
Indirizzo web
Attività

Colloqui telefonici

Colloqui personali

Gruppi di sostegno e/o auto-aiuto

Informazione/consulenza giuridica

Aiuto nella ricerca lavoro

Servizio minori

Progetto contro la prostituzione coatta

Formazione

Formazione Accreditata - Comune

Ente formato da sole donne (anche le operatrici)

Ente proveniente dal Movimento delle Donne

Ente fondato da una associazione

Numero socie: 38

Numero operatrici: 8

Numero volontarie: 6

Ente gestito dal Comune - ATI: Arcidonna Napoli Onlus, Dedalus, Cooperativa EVA di Maddaloni.

Numero case rifugio: 1 - Posti letto: 6 - Giorni di permanenza: 60

Indirizzo segreto

Natura giuridica:
Altro - ATI
Anno di fondazione:
1990
Anno inizio attività di accoglienza:
1997
Storia dell'Associazione/Centro:
L'Arcidonna nasce nel 1990 come associazione culturale affiliata all'Arci e dal 1997, anno in cui fu istituito il Centro Antiviolenza dal Comune di Napoli su proposta e progetto del Movimento delle donne, gestisce il Centro " A.U.R.O.R.A.- Aiuto ad Uscire da una Relazione Opprimente con la Rinascita dell'Autostima". Dal 2007 l'Arcidonna Napoli è un'associazione di promozione sociale onlus, non è più affiliata all'Arci e ha cambiato la sua mission caratterizzando la sua attività prevalentemente nel campo della prevenzione e del contrasto alla violenza di genere. Ha un'attenzione particolare verso la formazione non solo nei confronti degli altri operatori istituzionali ma soprattutto verso gli insegnanti , gli studenti e le studentesse delle scuole medie e superiori, per cui organizza incontri nelle scuole sulla identità di genere, la cultura della differenza e le radici della violenza di genere. Il Centro antiviolenza usufruisce della sede del Centro Donna e di una linea telefonica del Comune di Napoli ma viene aggiudicato attraverso successive e saltuarie gare d'appalto , per cui in tutti questi anni la continuità è stata garantita dalla prestazione volontaria delle operatrici e delle psicologhe, oltre che dal rapporto fortemente collaborativo con il Centro di Salute Mentale Donna dell'ASL. Il 21 Marzo del 2011 è stata finalmente aperta la Casa di accoglienza per donne maltrattate, per la quale le donne del Movimento napoletano hanno lottato per decenni. La Casa prende il nome di Fiorinda in ricordo di una donna napoletana che tre anni fa fu ammazzata a colpi d'ascia dal suo ex dopo otto mesi che l'aveva lasciato. La Casa, che opera in stretto collegamento con il Centro Antiviolenza, è gestita da un'ATI che comprende oltre all'Arcidonna Napoli, la cooperativa Dedalus, come ente capofila, e la Cooperativa E.V.A. di Maddaloni.

Protocolli

  • Rete antiviolenza interistituzionale di Napoli - Questura

Progetti

Pubblicazioni

  • La violenza contro le donne : linee guida per insegnanti