Ricerca per i centri antiviolenza in Italia

Comecitrovi

La mappa dei centri antiviolenza in Italia

Mai piu sole. Centro antiviolenza donne (Mai+Sole)

Socia DIRE

Aderente 1522

Indirizzo
via Teatro, 2 - savigliano (Cuneo), Piemonte
Telefono
39 335 1701008
Fax
Tel emergenze
Email
info@maipiusole.it
Indirizzo web
Attività

Colloqui telefonici

Colloqui personali

Gruppi di sostegno e/o auto-aiuto

Informazione/consulenza giuridica

Aiuto nella ricerca lavoro

Servizio minori

Progetto contro la prostituzione coatta

Formazione

Formazione Accreditata - Miur tramite istituti scolastici

Ente formato da sole donne (anche le operatrici)

Ente proveniente dal Movimento delle Donne

Ente fondato da una associazione

Numero socie: 140

Numero operatrici: 0

Numero volontarie: 40

Ente gestito dal Comune - Associazione Mai+Sole

Numero case rifugio: 1 - Posti letto: 9 - Giorni di permanenza: 15

Indirizzo segreto

Natura giuridica:
Ass. Volontariato -
Anno di fondazione:
2007
Anno inizio attività di accoglienza:
2007
Storia dell'Associazione/Centro:
Mai+Sole nasce dall'intuizione di un centro estetico, confrontandosi con amiche ci siamo chieste dove andassero le donne che hanno subito violenza dimesse dal pronto soccorso. Abbiamo preparato una casa per accoglierle nell'emergenza, avvocate e psicologhe per il sostegno alle donne vittime di violenza. Il centro è costituito da donne che si occupano di violenza intra - ed extrafamiliare alle donne, che può esprimersi come violenza fisica, psicologica, sessuale, economica. Inoltre si occupa di violenza assistita (bambini /e che assistono a queste forme di violenza) in qualsiasi forma essa si esprima.“Mai + Sole” gestisce l’accoglienza telefonica e l’accoglienza diretta di donne, adolescenti, bambine e bambini che hanno subito e/o subiscono violenza. Garantisce inoltre l’ospitalità presso centri territoriali di accoglienza , case delle donne. “Mai + Sole” accoglie donne sole o con figli/e nel rispetto delle differenze culturali e delle esperienze di ciascuna : diverse etnie , culture, religioni, classi sociali. Fornisce un primo punto di appoggio per donne che subiscono qualsiasi tipo di violenza, che vivono situazioni di disagio e difficoltà a causa di queste violenze e crea una relazione di sostegno con il territorio. L’accoglienza si basa sulla relazione tra donne con il riconoscimento di competenze, professionalità, valore femminile, con un costante rimando positivo del proprio sesso/ genere al fine di contrastare il senso di impotenza e di isolamento che le donne vivono in diverse situazioni di violenza. Accoglie donne con bambine/i, che a loro volta subiscono direttamente o indirettamente maltrattamenti ed abusi, con interventi di protezione e di accoglienza presso case rifugio dove i minori vengono ospitati insieme alle madri.

Protocolli

  • Rete antiviolenza provincia di Cuneo
  • Abbiamo convenzioni e protocolli con ASL, comuni, consorzi socio assistenziali.

Progetti

Pubblicazioni